Elettrospinning

La tecnica chiamata electrospinning è un metodo innovativo per la produzione di fibre polimeriche nanometriche caratterizzate da un elevato rapporto superficie / volume e un grado di porosità ideale per lo sviluppo di un’ampia gamma di applicazioni.

Oltre a consentire di ottimizzare parametri come il diametro, la forma, lo spessore o porosità delle fibre di qualsiasi tessuto-non tessuto prodotto, l’electrospinning permette di variare composizione, densità di deposizione e forza intrinseca delle fibre.
Scegliendo selettivamente la composizione, si possono ottenere fibre aventi differenti proprietà fisiche o chimiche. Ciò può essere ottenuto processando soluzioni polimeriche contenenti una pluralità di componenti che possono contribuire a conferire caratteristiche peculiari al prodotto finito o, contemporaneamente da più soluzioni, fibre di diversa composizione che vengono poi depositate simultaneamente per formare un unico strato di materiale. Membrane nanometriche prodotte mediante questo processo possono essere utilizzate in un’ampia varietà di applicazioni, dal settore biomedicale, cosmetico a quello dei materiali compositi.

APPLICAZIONI

Nanofibre per la cosmesi

La ricerca di Nextema in campo cosmetico è focalizzata sullo sviluppo di maschere e patch con attività anti-aging, mediante l’utilizzo di estratti naturali in forma solida o in soluzione idroalcolica addizionati a soluzioni acquose di componenti biodegradabili che permettono di ottenere membrane nanometriche adatte per l’applicazione sulla pelle.
Follow us
 
 
 

© 2016 – NEXTEMA s.r.l, P. Iva  03491761205 – Privacy policy
Developed by Adriano Di Matteo